Le iniziative IBM a sostegno del terzo settore nel 2014
In Italia sviluppata la collaborazione con Terre des Hommes, Amref, CEAS e CSVNet per portare competenze d’avanguardia e innovazione al mondo del no-profit

Milano, Italia - 02 feb 2015: Anche in Italia nel corso del 2014 IBM ha confermato il suo costante impegno nel sociale - grazie al programma Impact Grants - consentendo a quattro importanti organizzazioni no-profit di poter beneficiare di donazioni in servizi e consulenza. Introdotto nel 2010, il programma IBM Impact Grants è stato ideato per aiutare le associazioni no-profit ad utilizzare in maniera più efficace la loro infrastruttura IT o ad arricchire le proprie competenze tecnologiche, gestionali e manageriali. I grant si concretizzano nella possibilità di poter usufruire di software selezionati e servizi di consulenza da parte di esperti IBM, sulla base delle specifiche esigenze delle organizzazioni interessate.

I progetti realizzati in Italia, attraverso il contributo della Fondazione IBM Italia, sono stati sviluppati in partnership con le associazioni coinvolte e disegnati per aumentare l’efficacia e l’efficienza delle attività dell’ente verso la comunità.

“Gli Impact Grants sono personalizzati rispetto alle esigenze delle associazioni che ne beneficiano: vengono sempre utilizzati casi di studio e dati reali in modo che l’esperienza risulti significativa per i partecipanti.” Ha dichiarato Angelo Failla, Direttore della Fondazione IBM Italia. “I progetti si avvalgono dell’esperienza e delle competenze di consulenti IBM, selezionati in base alle specifiche esigenze dell’ente beneficiario, e di tecnologie IBM d’avanguardia.”

Le esperienze italiane del programma Impact Grants realizzate nel 2014 hanno coinvolto Terre des Hommes, Amref, CEAS e CSVNet. Nello specifico ecco come le associazioni hanno scelto di utilizzare la donazione.

Un workshop dedicato alle strategie per l’utilizzo dei social media è stato organizzato per Terre des Hommes, destinandolo a una ventina dei suoi collaboratori. Il workshop ha approfondito l’uso dei social media mostrandone le potenzialità ed ha illustrato le migliori tecniche per la valorizzazione di questi strumenti. La giornata è stata arricchita da alcuni casi di studio ed esercitazioni.

Nel corso del 2014 AMREF Italia ha potuto contare sul sostegno IBM per lo sviluppo di un’analisi interna della sua struttura al fine di guidarla verso una nuova e più razionale organizzazione. Il grant Strategic Planning, ha permesso di disegnare una roadmap di trasformazione dell'Associazione, aiutando AMREF a delineare il proprio modello di governance per i prossimi anni.

"Il contributo portato da Fondazione IBM al lavoro, alla crescita e alla progettualità di Amref è stato decisivo. L'intera organizzazione, a tutti i livelli, è stata affiancata e accompagnata attraverso un percorso di consulenza strategica e strutturale di notevole complessità che ha generato profondo impatto nella vita dell'organizzazione, consentendoci di realizzare quel rinnovamento profondo, quel cambiamento radicale di cui da molto tempo sentivamo l'esigenza" ha dichiarato Mario Raffaelli, Presidente di Amref. "Era quello che avevamo chiesto, ed è stato ciò che la partecipazione al programma Impact Grants ci ha dato, rispettando e talvolta superando le nostre stesse aspettative. Tutto questo non sarebbe stato possibile senza l'altissima professionalità dimostrata da tutti gli interlocutori con i quali abbiamo avuto la fortuna di lavorare, e  di questo non possiamo che essere  grati a IBM".

Un tema diverso è stato affrontato insieme a CEAS – Centro Ambrosiano di Solidarietà, associazione Lombarda che ha come obiettivo l’accoglienza e il reinserimento nella società di persone con storie di disagio individuale, familiare e sociale. Il Project Management è stato l'argomento scelto per le specifiche esigenze dell’Associazione con l’obiettivo di fornire ai responsabili delle diverse divisioni del Centro - circa una ventina i partecipanti - la possibilità di operare in modo più strutturato e seguendo una metodologia collaudata.

“Un corso tenuto da professionisti IBM che hanno subito capito l’ambiente e si sono adattati in modo coerente. Un’esperienza di valore per ogni partecipante del CeAS." ha dichiarato Pietro Dagnino, Presidente CeAS "Le circostanze causate dal maltempo lo scorso novembre ci hanno costretto a portare avanti pesanti azioni di ripristino, i nostri operatori hanno potuto così mettere subito in pratica quanto appreso avvalendosi di un'attenta e più qualificata metodologia."

Il progetto sviluppato con CSVNet - Coordinamento Nazionale dei Centri di Servizio per il Volontariato - costituisce un interessante esempio di partnership volta a migliorare la conoscenza delle Organizzazioni aderenti ai Centri di Servizio al Volontariato presenti su tutto il territorio nazionale. La consulenza dei professionisti IBM ha consentito il disegno di una base conoscitiva unitaria e permetterà di valorizzare nel tempo le informazioini raccolte grazie all’utilizzo delle più sofisticate soluzioni di analytics.

“Questo progetto muove per la feconda connessione delle informazioni sul volontariato che la nostra rete raccoglie capillarmente su tutto il territorio nazionale” dichiara Stefano Tabò, presidente di CSVnet. “La sinergia con IBM ci sta utilmente sostenendo nella valorizzazione di questo grande patrimonio conoscitivo. Si tratta, in ultima istanza, di monitorare lo sviluppo di tutto il volontariato italiano, favorendo la promozione delle sue organizzazioni, della sua operatività, dei suoi valori.”

Con il programma Impact Grants il terzo settore ha potuto così avvalersi delle soluzioni più innovative e delle competenze distintive di IBM, che intende contribuire in questo modo a rendere sempre più efficace l’azione di enti ed organizzazioni no-profit che svolgono un ruolo di crescente importanza nella società.

Dal 2011 ad oggi in Italia sono stati donati 14 Impact Grant, ne hanno fra gli altri beneficiato Save the Children, Medici Senza Frontiere, World Food Program, Associazione Italiana per la Sclerosi Multipla, Associazione Libera, AIRC. Il valore totale delle donazioni di servizi ha già raggiunto la cifra di oltre 250.000 euro.

Per info sulle attività della Fondazione IBM Italia: www.fondazioneibm.it

sul programma Impact Grants di IBM: http://www.ibm.com/ibm/responsibility/initiatives/impact_grants.shtml