MutualMind migra da Amazon Web Services e Rackspace al cloud IBM per sfruttare la potenza dei dati dei social media

Milano - 01 ott 2014: IBM ha annunciato che MutualMind, una start up che fornisce sentiment analysis dei social media, è passata da Amazon Web Services e Rackspace all’infrastruttura cloud di IBM, raddoppiando la potenza di calcolo della sua applicazione di analisi e visualizzazione dei contenuti on-demand. MutualMind aiuta le aziende a monitorare le discussioni sui propri marchi che avvengono nei social network, consentendo loro di acquisire rapidamente preziosi ‘insight’ dalla miriade di post, “mi piace”, commenti e condivisioni che fanno riferimento al marchio. Grazie a queste informazioni, le aziende possono inserirsi nelle conversazioni che riguardano i loro marchi, valutare le opinioni e gli umori, tenere traccia dei concorrenti, identificare gli influencer, interagire con il proprio pubblico e misurare il ROI delle loro iniziative sui social media. Aziende come Kraft, AT&T, Nestlé e Walgreens, usano MutualMind per supportare i loro programmi di sviluppo prodotti, ricerche di mercato e assistenza ai consumatori.

Con un numero sempre maggiore di marchi globali che si rivolgono a MutualMind, l’azienda necessitava di una piattaforma cloud scalabile, in grado di fornire una potenza di calcolo sufficiente a mantenere livelli di prestazioni elevati, ma anche in linea con il budget e configurabile secondo la sua architettura. Non riuscendo più a tenere il passo con la domanda dei clienti, MutualMind ha spostato la sua applicazione su SoftLayer, an IBM company, e ha raddoppiato la capacità di calcolo.

I Big data, generati soprattutto dai social media, stanno trasformando il modo in cui le aziende competono, interagiscono con i clienti e rispondono a trend e cambiamenti di settore. La capacità di accedere e interpretare enormi volumi di informazioni, spesso in tempo reale, può quindi aiutare le aziende a trasformare le attività operative e ad acquisire vantaggio competitivo.

L’applicazione di MutualMind aggrega milioni di documenti, tra cui video di YouTube, tweet, post su Facebook, ecc., consentendo ai clienti di eseguire facilmente ricerche attraverso dati strutturati e non, per scoprire citazioni del loro marchio, dei loro prodotti o qualsiasi argomento correlato al loro mercato o business. La piattaforma di MutualMind può elaborare in qualsiasi momento da 30.000 a 80.000 query diverse su questi documenti; quindi la potenza e la scalabilità della piattaforma SoftLayer sono elementi fondamentali per permettere all’azienda di fornire un customer engagement accurato, continuo e in tempo reale. Utilizzando l’infrastruttura fisica (bare metal) di SoftLayer, gli ingegneri di MutualMind possono personalizzare e configurare adeguatamente il giusto tipo di server e modificare le richieste quando necessario – ad es. quando un cliente necessita di supporto extra per il lancio di un nuovo prodotto importante o per una campagna sui social media.

“Ci siamo rivolti a IBM perché ci aiutasse ad aggiornare la nostra infrastruttura e a raddoppiare la potenza di calcolo, per permetterci di migliorare l’efficienza di elaborazione, le prestazioni e la scalabilità, rispondendo al contempo alla crescente domanda dei clienti”, spiega Barbar Bhatti, CEO e co-fondatore di MutualMind. “Ora possiamo offrire servizi competitivi e efficienti, in grado di fornire ai nostri clienti,in tempo reale, il supporto necessario nel mondo digitale e social di oggi”.

“MutualMind è una delle tante start-up che si avvalgono di IBM per fornire soluzioni in cloud”, commenta Sandy Carter, General Manager, Ecosystem Development, IBM. “Nell’attuale era dei social media le aziende hanno bisogno di avere in tempo reale la visibilità delle conversazioni social che avvengono intorno a loro, per poter rispondere a qualsiasi commento o situazione di crisi all’istante. Si tratta di un’impresa difficile, che richiede tutto il potenziale del cloud computing, oltre a un’infrastruttura cloud globale, sicura e scalabile secondo le esigenze del cliente”.

MutualMind
MutualMind è una piattaforma di monitoraggio dei social media, che aiuta i clienti ad ascoltare i Social in modo più intelligente (Listen Smarter), offrendo un’app desktop, una suite di API, un Command Center di visualizzazione dati HD, per aiutare a creare una soluzione unica nel suo genere. Fondata nel 2009, MutualMind fornisce prodotti la social analytics destinati agli utenti aziendali. Oggi MutualMind serve marchi leader nel mondo, tra cui molte società Fortune 100. MutualMind ha sede ad Addison, in Texas. Per maggiori informazioni, visitare il sito http://www.mutualmind.com/.

IBM Cloud
IBM è il leader globale nel cloud computing, con un portafoglio ineguagliato di soluzioni aperte che abilitano le aziende, nell’era del cloud ibrido, a realizzare integrazione e ad avere controllo su dati e competenze. Il cloud di IBM ha aiutato più di 30.000 aziende in tutto il mondo. Oggi IBM ha più di 100 soluzioni SaaS in cloud, migliaia di esperti con una profonda conoscenza del settore che sostengono i clienti nei  loro processi di trasformazione, e una rete di data center in espansione. Dal 2007 IBM ha investito più di 7 miliardi di dollari in 17 acquisizioni per accelerare le iniziative di cloud computing. IBM detiene 1.560 brevetti cloud focalizzati a guidare l’innovazione. Per il 21° anno consecutivo IBM si è posizionata al vertice della classifica annuale dei leader nei brevetti statunitensi. IBM elabora più di 5 milioni di transazioni al giorno con i propri clienti attraverso il cloud pubblico IBM. Per maggiori informazioni sulle offerte cloud di IBM, visitate il sito http://www.ibm.com/cloud. Seguiteci su Twitter @IBMcloud o sul nostro blog www.thoughtsoncloud.com. Seguite la conversazione su Twitter: #ibmcloud.