IBM aiuta gli sviluppatori a disegnare mobile apps più fruibili dalle persone con disabilità

Milano, Italia - 04 mar 2015: I ricercatori IBM (NYSE: IBM) hanno creato un nuovo strumento per applicazioni mobile iOS e Android, che aiuterà più di un miliardo di persone con disabilità in tutto il mondo, coloro che hanno problemi di vista o di udito e gli anziani. Il nuovo Mobile Accessibility Checker è un test automatico che aiuta a migliorare le caratteristiche di accessibilità delle applicazioni mobili. "La tecnologia mobile ha aperto una nuova era di opportunità per le persone di ogni età e abilità, ma molte applicazioni mobile hanno difetti di progettazione che impediscono ai disabili e agli anziani di utilizzarle in modo efficace", ha dichiarato Frances West, IBM Chief Accessibility Officer. "I nostri ricercatori hanno provato ad affrontare questo problema con la tecnologia, che può identificare e correggere i problemi di usabilità fin dalle prime fasi del processo di sviluppo del software" ha aggiunto West. "Questo rende le applicazioni di più facile utilizzo per le persone con disabilità, aiuta gli sviluppatori a risparmiare sui costi e a soddisfare i requisiti di conformità, promuovendo una maggiore inclusività nelle nostre comunità attraverso le tecnologie mobile."

Mobile Accessibility Checker aiuta gli sviluppatori a identificare e correggere i problemi di usabilità nelle prime fasi dello sviluppo e offrire così un'esperienza utente ottimizzata per device mobili. Lo strumento avvisa automaticamente gli sviluppatori in caso di violazioni dell’accessibilità, come per il contrasto dei colori, la navigabilità della tastiera e la messa a fuoco, e raccomanda le modifiche necessarie per aderire agli standard e alle normative. Gli strumenti di accessibilità fino ad ora disponibili sono stati solo in grado di controllare un elemento di violazione per volta e non sono chiari, soprattutto per le persone con problemi di vista, dal momento che il contrasto non è ben equilibrato. Inoltre, la spaziatura, le dimensioni dei pulsanti e la dimensione dei caratteri non sono stati presi in considerazione durante la realizzazione.

Come parte del lancio del Mobile Accessibility Checker, IBM sta collaborando con SSB BART Group, un'organizzazione che si occupa di software e servizi per l’accessibilità, con l’obiettivo di creare una nuova piattaforma mobile per la gestione dell’accessibilità utilizzando Mobile Accessibility Checker. La SSB BART Accessibility Management Platform per mobile integra Mobile Accessibility Checker nella realizzazione di un motore automatico di test per le applicazioni mobile native e per mobile web content, per migliorare l'esperienza utente su entrambi i dispositivi iOS e Android.

IBM Mobile Accessibility Checker è anche disponibile in modalità as a service o come licenza software attraverso IBM.

Più del 60% della popolazione mondiale utilizza un dispositivo mobile ogni giorno, per fare shopping, cercare notizie, controllare la posta elettronica, ascoltare musica, o semplicemente inviare sms e fare chiamate. L'utilizzo delle applicazioni mobile è cresciuto del 76% nel 2014 secondo Yahoo! Flurry Analytics, e dal luglio 2014, 1,3 milioni di applicazioni mobile sono disponibili tramite Android e 1,2 milioni attraverso App Store di Apple.

Su IBM Research

Arrivata al suo 70° anno, IBM Research continua a delineare il futuro dell’information technology, con più di 3.000 ricercatori in 12 laboratori situati in sei continenti. Tra gli scienziati di IBM Research ci sono sei premi Nobel, 10 U.S. National Medals of Technology; 5 U.S. National Medals of Science, 6 Turing Awards, 19 associati alla National Academy of Sciences e 14 associati nella U.S. National Inventors Hall of Fame - più di qualsiasi altra azienda.