IBM offre i primi bare metal server OpenPOWER per gestire meglio i carichi di lavoro nel cloud
La nuova offerta POWER aiuta gli utenti a sfruttare l'innovazione della open community

Milano - 06 mar 2015: IBM  ha annunciato che la piattaforma cloud SoftLayer sarà la prima a offrire server OpenPOWER, in modalità “bare metal”, come parte del proprio portafoglio cloud. Questa opportunità – per le aziende e gli sviluppatori – darà accesso alla tecnologia OpenPOWER per contribuire a una migliore gestione dei carichi di lavoro “data-intensive” su cloud pubblici e privati.

  I cloud - pubblici e privati – forniscono l’infrastruttura necessaria per estendere, integrando,  il sistema informativo esistente delle aziende e permettono quindi di realizzare una reale trasformazione digitale.  Devono anche fornire la flessibilità e la potenza di elaborazione per eseguire efficacemente le applicazioni critiche. Ora con l'architettura POWER8, che è stata specificamente progettata per i Big Data, gli utenti sono in grado di gestire volumi elevati di dati a una velocità senza precedenti, ottenendo  eccezionali livelli di efficienza  dai loro ambienti cloud.

Per sviluppare questa nuova offerta IBM ha lavorato in stretto contatto con i membri della OpenPOWER Foundation tra cui TYAN, fornitore di piattaforme avanzate, e Mellanox Technologies, fornitore leader di soluzioni InfiniBand e Ethernet..

I server OpenPOWER sfruttano la tecnologia del processore IBM POWER e sono il risultato di innovazioni che nascono

dalla collaborazione aperta tra i membri,  in continuo aumento, della OpenPOWER Foundation, che ora annovera più di 100 leader tecnologici in tutto il mondo.

Con una disponibilità prevista per il 2° trimestre del 2015, i nuovi sistemi SoftLayer sono forniti come “bare metal” e utilizzano il sistema operativo Linux. L'offerta sfrutterà anche le capacità della community di sviluppatori che contribuiscono all'ecosistema POWER e degli  Indipendent Software Vendor che supportano lo sviluppo di applicazioni Linux su Power o che stanno migrando applicazioni da x86 all'architettura POWER. Creati su standard di tecnologie aperte, a partire dal chip, i server OpenPOWER sono stati creati per rispondere alle esigenze di una vasta gamma di aziende interessate a costruire ambienti cloud personalizzati ibridi, pubblici o privati, basati su una tecnologia open.

Nel 2014, IBM ha integrato i Power Systems in SoftLayer per potenziare il portafoglio cloud Watson; ora i server OpenPOWER ampliano le offerte dell'architettura POWER di SoftLayer. Inizialmente saranno disponibili nel centro di Dallas, in Texas, ma è previta l’estensione anche in altri data center in tutto il mondo.

Il costo e le configurazioni per i nuovi bare metal server OpenPOWER saranno resi noti insieme alla disponibilità generale.

Per ulteriori informazioni relative all’offerta Cloud IBM, visitare il sito www.ibm.com/cloud
Per ulteriori informazioni relative a OpenPOWER, visitare l sito www.openpowerfoundation.org