Più di 1.000 organizzazioni si uniscono a IBM per combattere le minacce informatiche
I partecipanti di 16 settori, tra cui cinque delle prime 10 banche più importanti del mondo e sei tra i primi 10 retailer, utilizzano le informazioni di IBM X-Force Exchange Threat Intelligence per la protezione dalle minacce informatiche

Milano - 14 mag 2015: IBM ha annunciato oggi che più di 1.000 organizzazioni appartenenti a 16 settori fanno parte della sua rete di informazioni X-Force Exchange Threat Intelligence,  aperta da circa un mese. IBM X-Force Exchange fornisce un accesso aperto a feed di dati di informazioni sulle minacce, sia storicizzati che in tempo reale, oltre che report sugli attacchi dal vivo intercettati dalla rete di monitoraggio globale di IBM Security. La nuova rete contro gli attacchi informatici, basata sul cloud, è stata ideata per promuovere una collaborazione più ampia tra i settori tramite la condivisione di dati utili per difendere aziende e amministrazioni pubbliche da queste minacce molto reali. Il mese scorso la società ha fornito accesso libero, tramite X-Force Exchange, al suo database di minacce da 700 terabyte - un volume equivalente a tutti i dati che fluiscono in internet nell'arco di due giorni.  Il database comprende vent'anni di dati raccolti da IBM relativamente agli attacchi informatici dannosi, oltre a dati anonimi relativi a minacce provenienti da più di 4.000 organizzazioni per le quali IBM gestisce le attività di sicurezza. Solo nell'ultimo mese, i partecipanti hanno creato più di 300 nuove raccolte di dati.

 "Le minacce informatiche sono diventate l'equivalente di una pandemia -- nessuna azienda o paese è in grado di combatterla da solo", ha affermato Brendan Hannigan, general manager IBM Security. "Per difenderci, dobbiamo adottare un approccio collettivo e collaborativo attraverso i settori pubblici e privati. Condividere e rinnovare i dati relativi alle minacce è di fondamentale importanza per combattere i criminali informatici più organizzati; il settore non può più permettersi di tenere bloccate queste risorse critiche in database proprietari. Con X-Force Exchange, IBM ha aperto l'accesso ai suoi dati relativi alle minacce per promuovere la collaborazione e aiutare le aziende pubbliche e private a proteggersi".

"Le minacce informatiche continuano ad aumentare per complessità e organizzazione, siamo consapevoli che ci sono i numeri per reagire", ha affermato Rob Bening, Chief Information Security Officer, ING Bank. "Condividere le informazioni relative alle minacce con l'iniziativa X-Force Exchange di IBM è un grande passo verso una migliore comprensione dei potenziali attacchi e l'anticipazione di misure per ridurli".

Nei mesi scorsi, dal lancio della rete di informazioni sulle minacce di IBM, ci sono state più di 1.000 query al giorno da parte di organizzazioni di tutto il mondo.  Queste  organizzazioni comprendono sei dei principali retailer del mondo e cinque delle prime 10 banche, oltre a 10 tra le più importanti aziende dei settori automotive, formazione e high-tech. Utilizzando, condividendo e intervenendo in tempo reale sulle informazioni relative alle minacce dalle proprie reti e dal repository di threat intelligence di IBM, gli utenti possono identificare le minacce e contribuire a fermarle.

IBM X-Force Exchange è un'interfaccia collaborativa e social che consente agli utenti di interagire facilmente con le informazioni di operatori del settore, analisti e ricercatori.  Inoltre, grazie a una libreria di API, gli analisti della sicurezza possono facilitare le query di programmazione tra la piattaforma, le macchine e le applicazioni, aiutando le aziende a rendere operativa la threat intelligence e a prendere le azioni necessarie.

Una catena retail presente in Fortune 1000, ad esempio, utilizza X-Force Exchange per raccogliere e analizzare le informazioni sulle minacce – passando da sette fonti diverse di dati a una – riducendo in modo significativo il tempo necessario a identificare e studiare ogni potenziale minaccia.

Approccio della community alla Threat Intelligence

La vasta libreria di dati relativi alla security intelligence di IBM, ora disponibile tramite IBM X-Force Exchange, comprende:

   uno dei cataloghi più vasti e completi di vulnerabilità al mondo;

   informazioni sulle minacce basate su più di 15 miliardi di eventi sulla sicurezza monitorati al giorno;

   informazioni sulle minacce relative ai malware rilevati da una rete di 270 milioni di endpoint;

   informazioni sulle minacce relative a più di 25 miliardi di pagine web e immagini;

   informazioni approfondite su più di 8 milioni di attacchi di tipo spam e phishing;

   dati sulla reputazione relativi a circa 1 milione di indirizzi IP dannosi.

Per ulteriori informazioni visitare il sito: http://xforce.ibmcloud.com/

 

IBM Security

La piattaforma security di IBM fornisce informazioni relative alla sicurezza per aiutare le organizzazioni a proteggere in modo olistico le persone, i dati, le applicazioni e le infrastrutture. IBM offre soluzioni per la gestione dell'identità e degli accessi, le informazioni sulla sicurezza e la gestione degli eventi, la sicurezza del database, lo sviluppo delle applicazioni, la gestione dei rischi, la gestione degli endpoint, la protezione dalle intrusioni di futura generazione e altro ancora. IBM gestisce una delle più vaste organizzazioni di ricerca, sviluppo e divulgazione di dati sulla sicurezza. Per ulteriori informazioni, visitare il sito www.ibm.com/security, seguite @IBMSecurity su Twitter o leggete il blog IBM Security Intelligence.