IBM accelera l’innovazione mobile delle imprese con nuovi servizi MobileFirst
Espande il portafoglio di servizi per aiutare le aziende a sviluppare e rendere disponibili rapidamente soluzioni mobile

Milano - 22 apr 2014: Per aiutare le aziende a generare più valore di business dalle iniziative di mobile computing,IBM ha annunciato l’espansione del suo portafoglio IBM MobileFirst con nuovi e potenziati servizi,incentrati sulla strategia e sulla sicurezza per il mobile, sullo sviluppo delle applicazioni e sull’approvvigionamento e gestione dei dispositivi.

“L’espansione del nostro portafoglio di servizi per il mobile computing è il risultato dei costanti investimenti realizzati da IBM con l’obiettivo di creare l’intera gamma di funzionalità per trasformare radicalmente e far crescere il business delle aziende attraverso il mobile”, commenta Rich Esposito, general manager, Mobility Services, IBM Global Technology Services. “Nel 2014 faremo ulteriormente leva sulle nostre acquisizioni nel software e sulle crescenti funzionalità disponibili nel cloud di IBM, per fornire alle aziende più flessibilità e più scelta, tra cui soluzioni di ‘mobility-as-a-service’”.

Uno studio recente di IBM rivela che il 90 percento delle organizzazioni di carattere mondiale, in otto importanti settori, prevede di continuare o aumentare i propri investimenti nelle tecnologie di mobile computing nei prossimi 12-18 mesi. Secondo lo studio, le prime tre aree che verranno affrontate da tali aziende sono:

·         l’integrazione delle applicazioni mobile con i sistemi esistenti (54 percento)

·         l’implementazione di soluzioni mobile, end-to-end e sicure, per dispositivi e applicazioni (53 percento)

·         cambiamenti nella tecnologia e nei dispositivi mobili entro tempi ragionevoli (51 percento)

Oggi il mobile computing aiuta a generare maggior fatturato, fornendo contemporaneamente informazioni preziose che possono essere utilizzate per individuare e catturare nuove opportunità di business. Al fine di facilitare questa trasformazione, IBM annuncia nuovi servizi all’interno del suo portafoglio IBM MobileFirst, tra i quali: 

·         Servizi di consulenza sull’infrastruttura – Aiutano le imprese a valutare l’infrastruttura esistente per il mobile, a identificare i gap e a definire una strategia e una roadmap per il mobile computing , in grado di soddisfare le esigenze tecniche e gestionali. Avvelendosi dei suoi studi di settore, IBM è in grado di guidare le aziende in questo percorso di adozione, spingendo le aziende a focalizzarsi su approcci specifici per il proprio business e suggerendo soluzioni in grado di realizzare gli obiettivi delle aziende stesse in tema di gestione servizi, cloud computing e workplace.

·         Servizi di gestione delle piattaforme applicative – Con l’avvento delle app come area di crescita a supporto del business, le imprese stanno creando le proprie comunità di sviluppatori. Con questi nuovi servizi, IBM aiuterà le community di sviluppatori delle aziende clienti a sviluppare, configurare e gestire l’ambiente di sviluppo di app nell’ambito di community, con il supporto sia di specifici software sia di un team competente di esperti.

·         Servizi di approvvigionamento e implementazione dei dispositivi – Consentono alle aziende di semplificare la selezione e gli ordini dei dispositivi e di installare piattaforme, app e componenti personalizzati. I dispositivi possono essere spediti direttamente ai dipendenti, comprensivi di servizi per la gestione continua e in sicurezza, l’assistenza clienti e cicli di rinnovo, con smaltimento o riconversione.

·         Servizi di managed mobility – Forniscono alle imprese una gestione scalabile, sicura, affidabile e flessibile dell’infrastruttura mobile e degli endpoint wireless. Con questi servizi IBM aiuta le aziende a ridurre il rischio, la complessità e il costo di gestione dei dispositivi dei dipendenti (BYOD) e dei programmi per i dispositivi aziendali, liberando le risorse IT del cliente che possono così concentrarsi sulle esigenze strategiche di business. Questi servizi prevedono MaaS360, frutto dell’acquisizione di Fiberlink da parte di IBM, unitamente a un ecosistema di Business Partner IBM per fornire soluzioni basate su cloud.

·         Servizi di rete mobilePermettono alle aziende di comprendere in modo approfondito quali sono le risorse necessarie per realizzare un’infrastruttura di rete sicura, scalabile e affidabile, in grado di supportare le esigenze esclusive del proprio mobile business. Le aziende possono identificare i nuovi componenti e fare le considerazioni di progettazione di cui si deve tenere conto per realizzare una mobile enterprise sicura. Ad esempio, possono individuare quale tipo di sicurezza mobile è richiesta per sostenere l’aumento del volume di traffico di rete generato dalle app e dai dati mobile.

·         Servizi di collaborazione mobile – Forniscono una suite di soluzioni di produttività, tra cui e-mail, messaggistica istantanea, voce e video, che consentono ai dipendenti mobile di scambiarsi informazioni, localizzare gli esperti e diventare più produttivi. Con questi servizi IBM aiuta le aziende nella progettazione, implementazione e nella gestione dei servizi per essere sempre connesse e permettere transazioni commerciali da qualsiasi dispositivo mobile, in qualsiasi luogo. Di conseguenza, i dipendenti diventano più collaborativi, creativi ed efficaci, con effetti positivi sulla crescita, sulla fidelizzazione dei clienti, sulla riduzione dei costi e con una maggiore soddisfazione dei dipendenti stessi.

·         Servizi di virtualizzazione mobile Consentono alle aziende di sfruttare la tecnologia di virtualizzazione per progettare, implementare e gestire utenti remoti. Grazie a questo servizio, gli utenti finali possono accedere ad applicazioni in hosting, indipendenti dalla piattaforma, e a immagini dei client complete. Questa offerta comprende valutazione, progettazione e implementazione e servizi gestiti forniti presso il cliente. I dispositivi compresi in questo servizio sono laptop, workstation, tablet e thin client.

·         IBM Smart and Embedded Device Security – Aiuta le imprese a proteggere le applicazioni mobile emergenti e permette ai produttori di dispositivi di affrontare i problemi legati a sicurezza, stabilità, costo di assistenza e tutela della proprietà intellettuale di dispositivi intelligenti e integrati. Per individuare e correggere le vulnerabilità, IBM utilizza la modellazione delle minacce, l’analisi del codice sorgente e i test di penetrazione del dispositivo e dell’applicazione, inclusa la sicurezza del firmware e dei moduli del kernel. Ciò consente al cliente di impedire agli hacker di ottenere l’accesso ai propri dispositivi e aumenta l’integrità e la disponibilità dei propri servizi di sicurezza.

In aggiunta a questi nuovi servizi, IBM ha annunciato che IDC ha nominato Big Blue  azienda leader nella recente valutazione MarketScape Worldwide Mobile Application Development, Testing, Management, and Infrastructure (mADTMI) Services del 2014. In seguito alla valutazione di 14 aziende rispetto a 117 criteri, IBM è stata riconosciuta nella categoria dei “leader”, per la “formazione e condivisione della conoscenza, la gamma di funzionalità di servizi, il ritmo e la produttività nell’innovazione/ricerca e nello sviluppo, il coinvolgimento dei dipendenti e la soddisfazione dei clienti”. 

Nel 2013 IBM ha avviato IBM MobileFirst, un’importante strategia per il mobile che consente alle aziende di snellire radicalmente e di accelerare l’adozione del mobile computing. IBM ha riunito le proprie competenze, tecnologia e ricerca per costruire il portafoglio di mobile computing più completo del settore. IBM MobileFirst combina un’approfondita competenza di settore con tecnologie di mobile computing, Big data e analytics, cloud computing e social media, per aiutare le organizzazioni a catturare nuovi e più vasti mercati.

IBM

Per ulteriori informazioni su IBM, visitate il sito: http://ibm.com/mobilefirst 

Per scaricare il rapporto della valutazione mondiale MarketScape dei fornitori di servizi di Mobile Application Development, Testing, Management, and Infrastructure (mADTMI) del 2014, visitate il sito: http://www.idc.com/getdoc.jspωcontainerId=247480.